lunedì, gennaio 23, 2012

Chacho e Jesus

Vi avevo già detto che non sempre i vicini di casa sono lieti di avere delle oche nel giardino accanto, vi racconto la storia di un altro problema di oca e vicinato:
L'oca nella foto qui sotto si chiama Chacho, l'uomo è Jesus Hernandez.



Jesus comprò Chacho per 5 dollari cinque anni fa, quando il paperino era solo un delizioso minuscolo piumino candido.
Dopo due anni, quando Chacho era ormai diventato adulto e da brava oca difedeva la casa e il giardino, i vicinini incominciarono a lamentarsi degli starnazzamenti. Chacho sapeva far bene la guardia!
Così Jesus, con le lacrime agli occhi, lo portò nel parco cittadino dove sperava che Chacho facesse amicizia con le altre anatre.
Per tre volte l'oca, vedendo andar via il suo umano, lo seguì di corsa pronta a salire in auto, e per tre volte Jesus la riportò al laghetto piangendo. Non poteva riportarla a casa.
Alla fine con un trucco chiuse Chacho fuori dall'auto e se ne andà da solo.
Da allora tutte le settimane, due volte alla settimana, Jesus va al parco a trovare Chacho. Gli porta il pane ai cereali (il suo preferito), e trascorre un po' di tempo con il suo amico pennuto.
Se Jesus si addormenta Chacho sta accanto a lui, e se qualche estraneo si avvicina troppo inizia a starnazzare rumorosamente e a becchettare le scarpe di Jesus per svegliarlo.
Poi, quando Chcho ritiene che Jesus abbia dormito abbastanza, lo sveglia becchettandolo dolcemente e insieme si avviano verso il laghetto per la nuotatina di Chacho.

2 commenti:

  1. Che storia tenera!

    Gli animali non finiscono mai di stupire.

    Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Ma papere papere! Che bello! Quando mia mamma era bambina ogni anno le regalavano due papere. Poi mi raccontava che una delle due, invariabilmente veniva mangiata dalla volpe e la seconda...moriva di malinconia.
    Mi sono sempre chiesta perché non gliene regalassro almeno 10! Per evitare la tragedia.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails