mercoledì, gennaio 28, 2009

Uova di papera che tardano a schiudersi

Mi sento un po' una copiona, una specie di sanguisuga che succhia dai blog altrui, ma sono certa che Erica e Ross non se la prenderanno...e poi si parla pur sempre di papere!
Ecco di cosa si tratta: Erica dall'Indonesia ha lanciato dal suo blog un blog un SOS Oche che riporto nel virgolettato qui sotto:

Vi chiedo aiuto, se qualcuno sa darmelo... Roberto mi ha chiamato ora per dirmi che le uova delle sue oche stranamente non si stanno schiudendo...Dice che le povere oche sono li' che covano e covano ma secondo lui le uova dovrebbero essersi gia' schiuse visto che e' almeno dal 28 dicembre che stanno covando.
Mi ha detto che le poverine sembrano a pezzi, che mangiano poco e non si muovono quasi mai dal nido, insomma sono stressate!Uff non sappiamo come fare e mi dispiache che le oche soffrano per colpa nostra... Vorremmo provare a guardare le uova in controluce per vedere se sono state fecondate ma non si arrabbieranno se gliele portiamo via? e poi se non fossero fecondate? se gliele togliamo magari poi ci restano male?S.O.S. se qualcuno a qualche idea si faccia avanti perfavore!!
Poco dopo arriva la risposta di Ross, l'esperta di papere vere, quelle in piume ed ossa!
E siccome da qui passano anche tanti alla ricerca di informazioni sulle papere vere, credo che la risposta di Ross possa essere utile a molti (indimenticabile la storia di quelli ch, dopo aver letto distrattamente un mio post ,hanno messo nell'acqua le uova VERE).





Personalmente trovo che il commento lasciato dall'esperta ocologa sia molto interessante. Eccolo:
Ross ha detto... Ciao Erica, ho visto il tuo commento da me e il tuo accorato appello qui. Adoro le oche e un po' di esperienza con loro me la sono fatta, perciò provo a darti qualche consiglio. Le uova d'oca impiegano circa un mese per schiudersi, perciò se la cova è iniziata il 28 dicembre questo dovrebbe essere proprio il momento giusto per la nascita dei piccoli.
In genere quando si avvicina l'ora della schiusa i genitori danno segni di nervosismo e diventano più aggressivi del solito (in particolare il maschio, che si stabilisce accanto al nido a protezione costante di moglie e figli).
Come prima cosa quindi io vi proporrei di tenere d'occhio i vostri animali, con discrezione e senza disturbarli, per captare questi segnali.Anche se avete il dubbio che le uova non siano fecondate, per sicurezza conviene pazientare ancora qualche
giorno prima di controllarle o di toglierle alla mamma.

Se entro un tempo ragionevole non accade nulla però è inutile continuare ad aspettare. Bisognerà allora convincere l'oca a mollare le uova e a sloggiare dal nido, perchè più ci rimane più si indebolisce. Sicuramente si arrabbierà e nell'immediato ci resterà male, e anche voi potreste esserne un po' dispiaciuti, ma dovete insistere. Una volta che non troverà più uova da accudire, si dimenticherà della questione, recupererà in fretta le forze e tornerà alla vita di sempre.
Le oche purtroppo non sono delle buone covatrici: come avete notato vivono questo compito con grande stress e si stancano facilmente. Inoltre, muovendosi poco dal nido, non riescono a tenere il piumaggio pulito in modo ottimale e rischiano anche di prendere dei parassiti (soprattutto se fa molto caldo).Comunque vada questa covata, per quelle future vi consiglio -dopo esservi assicurati che gli animali si siano accoppiati regolarmente e che quindi la fecondazione sia presumibilmente avvenuta- di raccogliere le uova man mano che vengono deposte, senza aspettare che la femmina manifesti l'intenzione di covarle, e di affidarle poi a una gallina o di farle schiudere in incubatrice.
Generalmente con questo trucco le probabilità che la nascita vada a buon fine sono alte. C'è il rischio che così i genitori non riconoscano i nuovi nati come "piume delle loro piume" e che li rifiutino, ma questo non è un problema insormontabile.
I piccoli di oca, se costretti, se la sanno cavare bene anche da soli e imparano a mangiare, a pulirsi e a badare a loro stessi senza troppe difficoltà. L'importante è assicurarsi che per le prime due o tre settimane non prendano freddo, in particolare di notte.Spero di esservi stata utile.Mi fai sapere poi come va a finire? :)Saluti a voi e starnazzi di incoraggiamento ai vostri amici piumati



Brava Ross! Aspettiamo notizie della covata indonesiana.

16 commenti:

  1. Certo che non ce la prendiamo!
    e spero davvero di poterti fornire le foto dei piccoli pulcini a breve! (dopo i consigli di Ross mi sento piu' ottimista... speriamo!)

    RispondiElimina
  2. Sai Nonnapapera, sospettavo che da qualche parte ci fosse anche il tuo zampino. :)
    Immagino che Erica sia arrivata da me attraverso il tuo blog, come fanno molti altri che regolarmente mi scrivono chiedendomi un parere sulle loro papere, sottoponendomi problemi e mandandomi anche delle belle fotografie (potrei quasi aprire una rubrica in merito, eheheh!).
    Ti ringrazio della visibilità che mi dai. Spero di meritarmela.

    Un caro saluto a entrambe

    P.S. Esperta ocologa... mi piace!

    RispondiElimina
  3. @Ross

    Che ingrati, ti trovano tramite il mio blog e non mi lasciano neppure un messaggino, neppure una fotina delle loro papere. Sigh!

    RispondiElimina
  4. La prossima volta allora li bacchetterò a dovere. ;)

    RispondiElimina
  5. Ross è la nostra paperologa di fiducia.

    Caspita, io non me ne intendo ma un mese di ritardo per la schiusa mi sembra tantissimo. O le paperine stanno bene dove sono oppure non sono paperine, ci avevate pensato?

    :-P

    RispondiElimina
  6. @Glitter: non siamo a un mese di ritardo sulla data prevista per la schiusa, ma a un mese dopo l'inizio della cova, cioè nel momento giusto perchè nascano i piccoli, se tutto è andato bene.

    (Santo cielo, mi sento un po' come una parente della gestante in attesa ansiosa fuori dalla sala parto).

    RispondiElimina
  7. Se i paperini dentro le uova sapessero di tutto il nostro interesse, per uscire pretenderebbero sicuramente il tappeto rosso!

    RispondiElimina
  8. Hei ragazze... forse ci sono novita' ! oggi pomeriggio andiamo a trovare le mamme papere e poi portiamo il pc a casa... connessione permettendo stasera posto foto e filmino delle gestanti...

    Sai NonnaPapera, del resto e' normale che passino tutti da te... se si ha un problema di papere a chi e' meglio chiedre se non a NonnaPapera?
    A parte scherzi, come si fa a lasciare le foto sul tuo blog... si puo?

    RispondiElimina
  9. @Erica
    wow, ci siamo!
    per le foto: se me le mandi per e-mail le pubblico io cinziaNOSPAM@mondopapera.net
    togli NOSPAM dall'indirizzo

    RispondiElimina
  10. Nulla di fatto per il momento... siamo andati sabato da Roberto a controllare le due mamme papere e in effetti si vede che sono un po' stressate dalla lunga cova.
    Le poverine infatti sono davvero mamme modello, bisogna dirlo, non si muovono dalla cova neanche per mangiare!
    Erano molto sospettose nei nostri confronti e non sapevamo come muoverci per "rubargli" l'uovo.
    In realta' io e Cri avremmo preferito aspettare ancora qualche giorno come da consiglio di Ross ma Roberto sembrava davvero determinato a decidere se le oche dovevano covare ancora o no e del resto lo capisco anche, vedere le povere oche sempre li' ferme a covare...
    Dopo averci studiato un po' abbiamo trovato un'espediente fantastico. Cri ha distratto le oche e io mi sono avvicinata lentamente a una delle due con un grosso pezzo di cartone per ripararmi da eventuali beccate. Piano piano sono arrivata fino a toccare l'oca e le ho "rubato" l'uovo! La poverina si guardava poi sotto le piume con espressione preoccupata e senza aver capito bene cosa era successo. Ma l'importante e' che non e' stato assolutamente traumatico ne' per lei ne' per noi e, dopo dochi minuti, l'uovo e' tornato al suo posto con la stessa semplicita'.
    Purtroppo nessuna delle due pile preparate allo scopo era abbastanza potente da riuscire a vedere attraverso lo spesso guscio, pero' l'uovo era davvero pesante e muovendolo non si sentiva alcun rumore di liquido. Certo non lo abbiamo agitato con estrema volenza pero' non so come mai tutti e tre abbiamo avuto come la certezza che li' dentro ci fosse un pulcino pronto ad uscire dal guscio da un giorno all'altro!
    Ora aspetteremo ancora una settimana e nel caso non succeda nulla proveremo a guardare di nuovo un uovo con una luce, questa volta piu' potente... per ora rimaniamo in trepidante attesa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come dovrebbero essere le uova prima della nascita guardate con la torcia?

      Elimina
    2. come dovrebbero essere le uova prima della nascita guardate con la torcia?

      Elimina
  11. mi devono nascere le ochette e sono ansioso,non capisco come vederle con la torcia e come dovrebbero essere ora.(ventinovesimo giorno)

    RispondiElimina
  12. mi devono nascere le ochette e sono ansioso,non capisco come vederle con la torcia e come dovrebbero essere ora.(ventinovesimo giorno)

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails